Allestire un parco giochi nel giardino di casa

Allestire un parco giochi nel giardino di casa? Sì, è possibile. Sarà apprezzato dai bambini: con l’arrivo della primavera i più piccoli potranno finalmente correre e giocare all’aria aperta. Diventa perciò fondamentale attrezzare questo «locale» dell’abitazione per far sì che si possano divertire al meglio e in tutta sicurezza. In particolare il riferimento è ai più piccoli: il giardino diventerà il loro regno per tutta la bella stagione, vero e proprio sfogo dopo i mesi di «reclusione» invernale. Come renderlo quindi un parco giochi perfetto? Il consiglio più semplice è quello più importante.

Allestire un parco giochi sì, ma non esagerare

A meno che non abbiate a disposizione un giardino sconfinato, è meglio non esagerare con giochi e giochini. Ai piccoli serve comunque lo spazio vitale per correre, saltare, inventarsi giochi. L’eccesso non è positivo: non «addobbate» il giardino come se fosse un albero di Natale! Ciò che fa la felicità di ogni bambino è uno scivolo: esistono anche di dimensioni ridotte, perfetti per ciascun giardino. L’importante è che sia ben fissato a terra, per evitare eventuali ribaltamenti. Lo stesso discorso si può fare per l’altalena: anche in questo caso sono disponibili delle dimensioni giuste per un parco giochi casalingo ed è necessario ancorarla per il meglio al terreno.

Casetta, sgabelli e tavolini

Serve altro? Una casetta (magari abbastanza grande da contenere un piccolo tavolino e un paio di sgabelli) completerebbe il quadro, dando la sensazione di un vero e proprio parco giochi casalingo. Manca qualcosa? Per arredare lo spazio esterno in toto mancano un tavolino con delle sedie dove poter colorare, disegnare ed eventualmente consumare i pasti, un dondolo e magari un tappeto da posizionare sopra l’erba. In questo modo avrete costruito un piccolo paradiso terrestre per i vostri bambini. Un pallone chiuderà il cerchio, soprattutto se sarete voi a giocare con loro.