Caldaie sostenibili: la ricerca riduce emissioni e taglia la bolletta

La ricerca in tema ambientale procede spedita. Sempre più aziende legate al mondo dell’energia investono per progettare caldaie e impianti in un’ottica di massima sostenibilità ambientale e risparmio per le famiglie.

Proprio in quest’ottica ENGIE ha presentato recentemente la caldaia “Peso Zero” in classe energetica A+, che riduce non solo le emissioni di CO2, ma anche il costo della bolletta. Da metà ottobre in poi in tutta Italia sono stati accesi i riscaldamenti e la scelta di una caldaia ad alta efficienza è un piccolo-grande passo per pesare meno sull’ambiente e contribuire concretamente alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

“Caldaia Peso Zero” consente di cambiare caldaia a condizioni molto vantaggiose e prevede: 

– Riduzione fino al 50% delle emissioni inquinanti e fino al 25% dei consumi rispetto ad una caldaia tradizionale;

– 65% di sconto immediato sull’acquisto di una caldaia a condensazione con termostato modulante di classe energetica A+, grazie agli incentivi fiscali;

– 35% dell’importo pagato restituito in 10 anni, sottoscrivendo un contratto di fornitura luce e gas con ENGIE. 

Questa soluzione consente di avere una caldaia dotata di termostato intelligente connesso, per controllare e programmare il proprio impianto di riscaldamento da remoto tramite una semplice App. In questo modo si riducono drasticamente i cicli di avvio/stop della caldaia, permettendo di risparmiare ancora di più su gas ed elettricità e di prolungare la vita dell’impianto.

Grazie agli incentivi fiscali e alla cessione del credito d’imposta di ‘Caldaia Peso Zero’ è possibile acquistare una caldaia a condensazione ad un terzo del suo prezzo di vendita. In più, attivando ENGIE Luce e Gas si potrà recuperare l’importo pagato con un bonus dilazionato in bolletta. Per ulteriori informazioni consultare il sito casa.engie.it/.

 

Inf. Pubblicitaria