Comprare casa all asta, ecco rischi e vantaggi

Comprare casa all asta, rischi e vantaggi. Può essere l’affare della vita, un investimento redditizio (se poi si rivende a prezzo di mercato) oppure una sonora fregatura. Ecco perché bisogna sapere cosa si sta facendo e procedere con i piedi di piombo. Per scegliere la casa più adatta ci sono le pubblicazioni sia cartacee sia on-line. E i Tribunali fallimentari sono obbligati a procedere in tal senso per informare la cittadinanza tutta. Basta sfogliare qualche quotidiano di giorno in giorno per trovare pagine scritte in piccolo e fitto-fitto con le varie unità immobiliari in vendita, la data dell’asta e il luogo della battitura.

Contattare il curatore fallimentare

A questo punto si deve contattare il curatore fallimentare per una visita di persona, in modo da prendere visione diretta di quanto si vuole comprare. Quindi si deve presentare un’offerta, inviarla in busta chiusa con una cauzione del 10% del totale che si è disposti a pagare per l’acquisto. Esempio. La casa è valutata 30.000 euro, siamo disposti a pagarne 31.000 e facciamo un’offerta quindi per questo importo, dobbiamo allegare un assegno di 3.100 euro. Al momento in cui avviene l’asta, se è presente una sola offerta, l’immobile viene aggiudicato subito (a meno che il creditore non sia in disaccordo con la cifra proposta perché la ritiene troppo bassa nel qual caso viene aggiudicata lo stesso, ma con un aumento di 1/5 dell’offerta). Se sono presenti più offerte si procede con rilanci.

Comprare casa all asta, rischi e vantaggi

Nell’asta «con incanto» si procede direttamente con i rilanci e la casa viene aggiudicata all’offerente che non subisce rilanci dopo 3 minuti dalla sua ultima offerta. In questo caso è proprio la classica modalità del «chi offre di più» come si vede nei film. Una volta aggiudicata la casa, il giudice emette il decreto di trasferimento con il quale, oltre a sancire la nuova proprietà, cancella le ipoteche esistenti e toglie l’immobile dall’affidamento al curatore fallimentare. Se la casa costa davvero tanto e non si ha a disposizione immediata l’importo necessario, è possibile comprarla stipulando un mutuo in banca ma il mutuo non può superare l’80% dell’importo richiesto.

Il finanziamento

L’erogazione del finanziamento avviene solo se il richiedente si aggiudica la casa, altrimenti il preliminare non ha alcun valore: niente casa, niente mutuo da pagare. Infine, è bene fare molta attenzione se la casa in vendita è occupata da inquilini affittuari o dai precedenti proprietari (magari falliti). In questo spiacevole caso ci si possono aspettare complicazioni di non poco conto relative all’ingiunzione di sfratto e alla (potenziale) resistenza di chi ci abita con conseguente intervento dell’ufficiale giudiziario e della forza pubblica.